ARMOCROMIA: come scegliere il colore dei capelli

Come tutti ormai saprete, l’armocromia è quella disciplina che, in base ad una combinazione cromatica di pelle, occhi e capelli definisce la nostra stagione, ovvero la palette di colori in grado di valorizzare il nostro viso, enfatizzando la nostra naturale bellezza e donandoci luminosità.

E’ quindi facile intuire come l’armocromia sia utile non solo per la scelta di capi di abbigliamento e make-up ma anche per individuare il colore di capelli più adatto a noi.

Ecco quindi alcuni consigli per scoprire quali sono le migliori nuance per ogni stagione!

INVERNO

In Italia è sicuramente la stagione più diffusa e ne fanno parte le donne con una carnagione olivastra o una pelle di porcellana, occhi marroni e capelli scuri. Alle donne che appartengono a questa stagione consigliamo di puntare sicuramente su nuance fredde, partendo dal castano cenere per arrivare al nero. Anche in caso di schiariture, consigliamo di optare sempre per sfumature dai toni freddi e di evitare nuance ramate o dorate.

AUTUNNO

La stagione autunno, a differenza dell’inverno, è caratterizzata da toni caldi, carnagione ambrata e occhi che vanno dal nocciola al verdone. Le donne che appartengono a questa stagione richiedono colori caldi e intensi, come i castani dalle sfumature cioccolato e marrone intenso, i ramati e i biondi dorati. Da evitare, invece, il nero, i cenere e i biondi platino.

PRIMAVERA

Il tratto distintivo delle donne primavera è, tendenzialmente, l’incarnato radioso e la loro bellezza viene esaltata da colori caldi e luminosi. Le nuance di capelli più adatte, in questi casi, sono i biondi o i castani dorati. Anche le nuance ramate solitamente funzionano molto bene andando a valorizzare la naturale brillantezza. Assolutamente sconsigliate invece tutte le nuance dal tono freddo.

ESTATE 

Le donne estate sono contraddistinte da colori freddi e delicati e, solitamente, occhi e pelle chiara. Le nuances da prediligere in questo caso sono sicuramente fredde e soft, come tutte le sfumature dei ceneri, dal biondo al castano. Da evitare i toni caldi che tendono ad enfatizzare i rossori della pelle tipici di questi incarnati e i colori scuri che sovrastano colori così soft.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.